LA FIGURA DELLA WEDDING PLANNER

Ed eccomi qui come promesso. Sembrerà fatto apposta ma proprio oggi sono arrivate le partecipazioni tanto attese da Ilaria e Andrea! Ebbene si, le avevano approvate senza necessità di modifiche ed è proprio quando il mio lavoro soddisfa i miei sposini che le soddisfazioni crescono. A proposito del mio lavoro.. vi avevo promesso che nel prossimo articolo vi avrei parlato della figura della wedding planner.. Al giorno d’oggi se ne sentono davvero tante: “è inutile, so farlo anch’io, non mi serve una che decide al posto mio, il mio matrimonio lo organizzo da sola..!!”. Ebbene credo sia arrivato il momento di comprendere quanto tutto questo sia a dir poco irrispettoso nei confronti di chi sceglie questo mestiere. Innanzitutto nessuno è obbligato ad avvalersi di una wedding planner pertanto, limitatevi alla vostra scelta senza scendere in commenti che, come vedrete tra poco, non si addicono a chi ancora non ha provato la meravigliosa, stressante, fantastica, paurosa e chi più ne ha più ne metta, esperienza dell’organizzazione di un matrimonio. In secondo luogo è bene sapere che si tratta di una professione che richiede tante ore lavorative ( e spesso di più ) quante la maggior parte degli altri lavori ne richiedano. E da questa affermazione partono le domande che ogni coppia di sposi dovrebbe porsi prima di iniziare il lungo cammino dell’organizzazione delle proprie nozze: perchè dovrei avvalermi della wedding planner? Ed ecco la mia risposta: la wedding planner ha il compito di garantire ai propri clienti l’ottima riuscita dell’evento nel rispetto di un budget rigorosamente prestabilito. Vi sembrerà cosa facile andare al risparmio ma meno facile sarà farlo ottenendo ciò che davvero state sognando. La wedding planner conosce una vasta cerchia di fornitori capaci di soddisfare ogni richiesta, agevolando i clienti grazie a prezzi riservati alla quale solo la wedding planner, e di conseguenza i suoi clienti, avrà accesso. Appoggiarsi a questa figura però non è solo una questione di budget ma anche di tempi e soprattutto di idee. Sono sicura che la maggior parte di voi avrà già le idee molto chiare su ciò che deve e non deve presentarsi il giorno delle nozze ma, siete davvero sicuri di riuscire a realizzare tutto ciò che risiede nei vostri pensieri? Avete capacità organizzative? Sapete progettare o rimediare ad eventuali intoppi o impossibilità? Siete sicure di trovare ogni dettaglio dell’esatto colore che avevate immaginato? E se il nastro in raso color  tiffany del vostro abito non è dello stesso tiffany delle scarpe? E se i fiori tiffany non esistono o costano troppo perchè “artificiali”? Ma soprattutto.. avete davvero così tanto tempo da dedicare a tutte queste ricerche? La wedding planner non si limita ad “accompagnarvi dove potevate benissimo andare da soli” ( come molti pensano ), la wedding planner diventa un unico punto di riferimento ed evita svariati spostamenti, chiamate e necessità di “mettere d’accordo più realtà”. Grazie a questa figura ogni coppia ha la possibilità di contattare sempre e solo un unico numero di telefono, di recarsi sempre in un solo luogo avvalendosi, però, dei migliori fornitori sul mercato perchè ricordate: la wedding planner si assume la piena responsabilità di consigliarvi ogni singolo fornitore, forte del fatto che quel fornitore non sbaglierà. Ed è proprio da quest’ultima affermazione che nasce uno dei consigli più importanti nella scelta di una wedding planner: diffidate di qualsiasi wedding planner che vi offra consulenza gratuita perchè “ripagata” solamente dai fornitori partner ( che a questo punto verrebbero scelti a “chi offre di più” ), le percentuali che una wedding planner ottiene dai propri collaboratori non devono assolutamente essere cosa che vi riguardi, bensì, da parte vostra, dovrà avvenire esclusivamente il pagamento di un compenso per il lavoro svolto, così come ogni altra figura professionale richiederebbe. Assicuratevi che tale compenso sia stabilito in precedenza e che comprenda i servizi che vi sono stati proposti e l’assistenza adeguata. Chiedete sempre un primo incontro gratuito e senza impegno e cogliete quella precisa occasione per decidere, anche a “sensazione”, se la persona che avete di fornte fa al caso vostro. Ricordate che la wedding planner diventerà un’amica, una fonte di consigli nei momenti difficili, una persona che conosce i vostri gusti e soprattutto una persona che rispetta i vostri gusti, le vostre richieste, le necessità e, perchè no, le scelte folli. Non abbiate paura che le scelte non saranno più vostre, ma sentitevi più tranquilli sapendo che quelle scelte si realizzeranno con pura semplicità, si materializzeranno al ritorno da una giornata di lavoro quando una mail vi comunicherà che le vostre bomboniere sono appena arrivate e sono già state accuratamente confezionate, che le vostre fedi sono in attesa di essere misurate prima dell’incisione o che le vostre partecipazioni sono state debitamente compilate e sono pronte per essere spedite.. Godetevi la bellezza di un cammino così importante, evitate tutto ciò che lo renderebbe semplicemente stressante e come dico sempre: non lasciate che i vostri sogni rimangano tali, aprite il cassetto.. ci sono 1000 modi per realizzarli!

Ti potrebbe interessare anche

Leave a Comment

quattro × 2 =